Come Steve Jobs, Tim Cook è il CEO più gradito di tutte le industrie statunitensi

Tramite un sondaggio anonimo lo scorso agosto si è scoperto che uno sbalorditivo 97% dei dipendenti di Apple ha approvato Steve Jobs quando si è dimesso da amministratore delegato, e solo il 3% ha votato il co-fondatore dicendo che avrebbe potuto fare meglio.

Un nuovo studio effettuato da Glassdoor, che ha condotto anche  l’indagine precedente, ha rilevato che il gradimento attuale di Tim Cook è allo stesso 97% di prima.
Anche se è troppo presto per giudicare il nuovo amministratore delegato, i numeri sono indicativi e importanti, questo ci dice che le industrie statunitensi in generale, hanno fiducia nella nuova iLeadership.

John Paczkowski spiega sul blog AllThingsD:

Come ha detto Cook ai dipendenti Apple al Memorial di Steve Jobs lo scorso ottobre, “L’ ultimo consiglio per me e per tutti voi, è stato quello di non chiedere cosa avrebbe fatto. ‘Basta fare ciò che è giusto’ “.
E secondo i suoi dipendenti, Cook sta facendo esattamente questo. Il suo ranking 97% lo ha messo davanti, non solo di Paul Jacobs di Qualcomm e Jim Turley di Ernst & Young, ma di Lerry Page di Google e Ken Chenault di American Express.

Dal momento che questo sondaggio è stato condotto soli dieci mesi dopo che Cook fu nominato l’amministratore delegato, si dovrebbe considerare questo sondaggio come solo un pizzico di sale.
Eppure, non mi aspettavo che  Cook avrebbe fatto segnare lo stesso rating di approvazione di Steve Jobs.

E voi? Cosa ne pensate?

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *